News

NovitÓ e/satto 8.2

1. Novità e/satto rel. 08.02.00

1.1 Raggruppamento Comunicazione 3000 Euro.

Sono stati inseriti il “Codice Raggruppamento Operazioni” e la “Modalità di pagamento” su tutti i documenti del ciclo attivo e del ciclo passivo. Gli stessi dati vengono gestiti anche sulla Prima Nota ove giungono già valorizzati dalla contabilizzazione dei documenti, oppure possono essere gestiti in modo del tutto manuale. Questi nuovi campi della testata di prima nota possono poi essere trasferiti in e/fiscali ai fini della Comunicazione 3000 Euro.

Il “Codice raggruppamento operazioni” ha lo scopo di contrassegnare in modo univoco operazioni diverse che sono però riconducibili, ad esempio, ad uno stesso contratto oppure a più contratti fra loro collegati; in tali casi infatti la Comunicazione 3000 euro richiede di considerare tali operazioni come un tutt'uno, sia ai fini del controllo di inclusione/esclusione dalla comunicazione che ai fini della loro rappresentazione sulla comunicazione stessa.

Altra casistica che necessita di raggruppamento delle operazioni è quella relativa all'emissione di nota credito/debito a seguito di precedente emissione di fattura; anche in questo caso tali operazioni andranno considerate nel loro insieme sia ai fini del controllo di inclusione/esclusione dalla comunicazione che ai fini della loro rappresentazione sulla comunicazione stessa.

La Modalità di pagamento può essere valorizzata in uno dei modi seguenti:

  • “Importo non frazionato”: quando l'operazione da comunicare è superiore all'importo di Soglia ed è a sè stante
  • “Importo frazionato”: quando l'operazione da comunicare è una quota parte di un insieme di operazioni complessivamente superiore alla Soglia; in questo caso la singola operazione può essere di importo inferiore alla Soglia
  • “Corrispettivi periodici”: quando l'operazione da comunicare fa riferimento a contratti di appalto, somministrazione e/o a corrispettivi periodici.

Questi nuovi dati sono gestiti solo se attivo il modulo “Comunicazione 3000 euro”.

NOTA: i dati relativi al “Trattamento comunic. 3000 euro” e “Modalità di pagamento” sono presenti direttamente nei documenti del ciclo attivo e passivo e sulla Prima Nota. A partire dalla 08.02.00 viene introdotto un nuovo concetto: il “Raggruppamento Comunicazione 3000 Euro”; questo nuovo archivio contiene anche i due dati sopra indicati.

Rispetto ai dati per la Comunicazione 3000 Euro si fanno alcune considerazioni

  • per i documenti e le prime note già inserite non viene eseguita alcuna modifica
  • a partire da questa release i  nuovi documenti e le nuove prime note “ereditano” i dati “Trattamento comunic. 3000 euro” e “Modalità di pagamento” dal Codice Raggruppamento che viene eventualmente associato ad essi
  • eventuali modifiche apportate ad un Codice Raggruppamento non vengono trasferite su documenti e prime note che utilizzano quel raggruppamento
  • in fase di esportazione verso e/fiscali, i dati della Comunicazione 3000 Euro che vengono trasferiti sono quelli presenti nei documenti e prime note e non quelli presenti nel raggruppamento di riferimento

Il Codice Raggruppamento quindi serve per riportare “automaticamente” una serie di informazioni quando si inserisce un documento o una prima nota. Queste informazioni comunque risiedono fisicamente nel documento e nella prima nota.

1.1.1 Nuovo programma menu Archivi – Raggrup. operazioni

Si tratta di una nuova tabella contenente i codici di raggruppamento operazioni che a mano a mano verranno registrati in associazione ai vari clienti/fornitori. Il codice raggruppamento operazioni di per sè non è quindi univoco: lo diventa solo in associazione al cli/for.

La gestione di questo archivio dipende dal modulo "Comunicazione 3000 Euro".

I campi di tale nuovo programma sono:

  • Indicatore cli/for
  • Codice cli/for
  • Codice raggruppamento operazioni
  • Trattamento Comunicazione 3000 euro:
    • “Normale”: le operazioni del raggruppamento verranno inserite nella comunicazione solo se, nel complesso, superano la soglia
    • “Includi anche se importo inferiore alla soglia”: le operazioni del raggruppamento verranno sempre inserite nella comunicazione, anche se nel complesso non superano la soglia
    • “Esclusione forzata”: le operazioni del raggruppamento verranno sempre escluse dalla comunicazione
  • Modalità di pagamento:
    • “Importo non frazionato”
    • “Importo frazionato”
    • “Corrispettivi periodici”
  • Valore contratto
  • Descrizione

 L’archivio potrà essere popolato in uno dei modi seguenti:

  • Inserimento dalla apposita voce di menu
  • In fase di inserimento/modifica di un documento o di una prima nota, sul campo codice raggruppamento operazioni sarà attivo il tasto funzione F5 con il quale inserire un nuovo codice.
  • In fase di inserimento/modifica di un documento o di una prima nota, sul campo codice raggruppamento operazioni sarà attivo il tasto funzione F12 tramite il quale verrà automaticamente generato il codice raggruppamento operazioni con i riferimenti al documento in esame.

 1.1.2 Prima Nota e tutti i documenti

In Prima Nota, Bolle/Fatture di vendita, Bolle/Fatture di acquisto, Bolle/Fatture da Impegni, Bolle/Fatture da Ordini, Ordini/Impegni sono stati aggiunti i campi “Codice raggruppamento operazioni” e “Modalità di pagamento”.

I nuovi campi come anche l'”Ind. Comunicazione 3000 Euro” vengono abilitati solo una volta inserito il Cliente/Fornitore del documento.

Il Codice raggruppamento operazioni viene richiesto per primo in quanto da esso vengono poi proposti i valori degli altri due campi.

Il Codice raggruppamento operazioni può essere valorizzato in uno dei modi seguenti:

  • selezionando un codice già esistente tramite la lista F4
  • inserendo un nuovo codice tramite la procedura standard con tasto F5
  • digitando un codice esistente direttamente sul campo
  • con tasto funzione F12. In questo caso il campo viene valorizzato con l'ID del documento stesso; questa funzionalità è attiva solo se risulta già valorizzato il cliente/fornitore intestatario del documento e tutti i campi che concorrono a formare l'ID (per esempio Causale numero e data documento). Nel caso di utilizzo del tasto funzione F12, viene automaticamente eseguito il programma di gestione dei Raggruppamenti Operazioni con il codice raggruppamento già valorizzato con l’ID del documento in modo da poter completare l’inserimento degli altri dati.
    l'ID del documento contiene:
    • nel caso di documenti senza causale contabile: causale di Magazzino, data doc., num. doc./serie doc.
    • nel caso di documenti con causale contabile e prima nota: Causale Contabile, data doc., num. doc./serie doc.

 Se è presente il cli/for intestatario del documento:

  • I campa Codice Raggruppamento. Ind. Comunicazione 3000 e Modalità di pagamento sono abilitati
  • L'F4 sul codice raggruppamento filtra solo codici raggruppamento di tale cli/for
  • Digitando a mano il codice raggruppamento questo viene decodificato in base al cli/for.

Se si modifica il cli/for intestatario del documento in presenza di un codice di raggruppamento:

  • il campo Codice Raggruppamento viene ripulito.

Se è valorizzato il Codice Raggruppamento:

  • il campo Comunicazione 3000 Euro viene disabilitato e valorizzato con quanto indicato sull'anagrafica del Raggruppamento.
  • il campo Modalità di Pagamento viene disabilitato e valorizzato con quanto indicato sull'anagrafica del Raggruppamento.

Se non è valorizzato il Codice Raggruppamento:

  • il campo Comunicazione 3000 Euro viene abilitato
  • il campo Modalità di Pagamento viene abilitato

In Prima Nota i campi Codice raggruppamento, Comunicazione 3000 euro e Modalità di pagamento sono modificabili anche se la registrazione è già stata stampata in bollato.

1.1.3 Evasione documenti

In fase di evasione documenti, e cioè nei programmi Fattura differita di Vendite/Acquisto, Bolle/Fatture da Impegni e Bolle/Fatture da Acquisto, il nuovo campo Codice raggruppamento operazioni è elemento di rottura come anche l'Indicatore Comunicazione 3000 Euro.

Ciò significa che i programmi di evasione (Fattura differita di vendita/acquisto, Bolla/Fattura da Ordini/Impegni) raggrupperanno su un unico documento di evasione solo documenti aventi cod. raggruppamento uguali.

Il codice raggruppamento viene riportato sul doc. di destinazione

1.1.4 Contabilizzazione documenti

La contabilizzazione dei documenti del ciclo attivo/passivo trasferisce i nuovi dati dalla testata dei documenti alla prima nota.

1.1.5 Export dati verso e/fiscali

L'export dati esportare anche il Codice raggruppamento operazioni e l'ind. Modalità di pagamento sul file ASCII della Prima Nota.

1.2 Contatti.

E’ stato realizzato il nuovo programma Contatti che permette di inserire diversi contatti per le varie Anagrafiche.

I dati dei contatti verranno visualizzati all’interno della Rubrica.

Per ogni Contatto è possibile indicare: cognome, nome, indirizzo, telefono, cellulare, fax, e-mail, sito web, Skype e i dati di nascita.

1.3 Rubrica.

Il programma “Chiamata VoIP” è stato spostato dal menù Servizi al menù Archivi e rinominato in “Rubrica”.

All’interno della Rubrica è stata aggiunta la possibilità di eseguire direttamente, oltre alla chiamata VoIP, anche la chiamata tramite Skype, l’invio di e-mail, l’esecuzione del sito web, e la visualizzazione delle mappe.

1.4 Consultazione rubrica e richiamo immediato del colleg. Skype, mail, web, mappe.

All’interno dei programmi: Anagrafiche Comuni, Clienti, Fornitori, Sedi diverse, Agenti, Anagrafica Contatti è stata aggiunta la possibilità di eseguire la Rubrica già posizionata sull‘ Anagrafica in esame (tramite apposito pulsante). Analogamente alla Rubrica, negli stessi programmi è stata aggiunta la possibilità (tramite appositi pulsanti) di richiamare direttamente il collegamento Skype, la mail, il web e le mappe dell’ anagrafica in esame.

1.5 Descrizione Prima Nota sulle righe provenienti da Saldaconto.

Sulle righe provenienti dal Saldaconto vengono riportati i riferimenti alle Fatture pagate nella descrizione della riga con il cliente e (in maniera più estesa) nella descrizione aggiuntiva della Prima Nota.

1.6 Ordinamento colonne in Distinta Effetti per multi selezione agevolata.

Nel programma Distinta Effetti, all’interno della finestra per la selezione manuale delle Scadenze da portare in Distinta, è stata sostituita la Lista delle Scadenze con una Griglia contenete le Scadenze. Tale griglia può essere ordinata in modo crescente o decrescente per una qualunque delle sue colonne semplicemente cliccando con il mouse sull’intestazione della colonna.

1.7 Memo sui documenti.

Nei programmi Bolle e Fatture di vendita è stata inserita la possibilità di definire delle Note legate ai singoli documenti.

Premendo il nuovo pulsante “memo” viene avviata una apposita finestra che permette di inserire/variare/visualizzare le Note del documento.

I pulsanti “ins” e “canc” permettono rispettivamente di aggiungere e eliminare Note.

Nella griglia ogni singola riga rappresenta una Nota e tramite il pulsante “+” la riga si espande in modo da visualizzare l’intera nota mentre con il pulsante “-“ la nota viene ridotta e ne viene visualizzata solo la prima riga.

Il pulsante “conferma e chiudi” conferma le modifiche effettuate e chiude la maschera delle Note.

Il pulsante “ripristina e chiudi” elimina le modifiche effettuate e chiude la maschera delle Note.

Il pulsante “ripristina” elimina le eventuali modifiche effettuate senza chiudere la maschera.

1.8 Stampa Scadenziario per Appalto.

E’ stata aggiunta nella stampa dello Scadenziario la possibilità di effettuare la stampa delle Scadenze ordinate per codice Appalto. Tale opzione è abilitata solo se è attivo il modulo Appalti.

1.9 Stampa Mastrini. Selezione Clienti/Fornitori senza dover inserire Sottoconto.

All’interno della Stampa Mastrini è ora possibile selezionare il Cliente/Fornitore di cui stampare il mastrino senza dover prima inserire il sottoconto a cui appartiene ma semplicemente inserendo il codice Cliente/Fornitore.

1.10 Ricerca Impegni Clienti in fase di inserimento DDT.

All’interno delle Ricerca Ordini/Impegni per Cliente/Fornitore è stata implementata la possibilità di visualizzare le righe dell’Ordine/Impegno per facilitare la selezione del documento da evadere.

All’interno della maschera della Ricerca per Cli/For è stato aggiunto il pulsante “Dettagli”, premendo tale pulsante viene aperta una finestra che visualizza le righe del documento.

1.11 Richiamare Movimenti di Magazzino con F5 da Visualizza Movimenti.

Nel programma Visualizza Movimenti è stata aggiunta la possibilità di richiamare tramite il tasto F5 i movimenti visualizzati, basta selezionare sulla griglia di visualizzazione il movimento desiderato e poi premere il tasto F5.

1.12 Stampa Listini ordinata per descrizione Articolo.

Nella stampa dei listini è stata aggiunta la possibilità di ordinare la stampa per descrizione articolo.

1.13 Stampa Fatturato.

E’ stato realizzato all’interno del menù “Coge” il nuovo programma “Stampa fatturato”.

Il programma stampa il fatturato per Cliente o Fornitore o Contropartita prendendo i dati dalle registrazioni di Prima Nota di tipo Iva.

Per il calcolo del fatturato per Clienti o Fornitori vengono considerate tutte le righe Iva di registrazioni di Prima Nota riguardanti un Cliente/Fornitore

Per il calcolo del fatturato per Contropartita vengono considerati tutti gli importi movimentati sulla contropartita in registrazioni di Prima Nota di tipo Iva riguardanti un Cliente/Fornitore.

I dati richiesti sono:

  • Fatturato per
    • Clienti
      Viene effettuata la stampa del fatturato clienti.
    • Fornitori
      Viene effettuata la stampa del fatturato fornitori.
    • Contropartita
      Se si seleziona tale opzione viene disabilitata la possibilità di selezionare il Tipo ordinamento.
      Viene effettuata la stampa del fatturato sulle singole contropartite.
      Se si realizza la stampa del fatturato per contropartita ed è stato selezionato Tipo Stampa uguale a Dettaglio viene stampato il fatturato delle singole Contropartite ordinate per Codice Contropartita e, per ognuna di esse, vengono riportati i diversi Clienti Fornitori ordinati per codice con il dettaglio dei singoli documenti ordinati per Data Registrazione.
      Se si realizza la stampa del fatturato per contropartita ed è stato selezionato Tipo Stampa uguale a Riepilogo viene stampato il fatturato delle singole Contropartite ordinate per Codice Contropartita e, per ognuna di esse, vengono riportati gli importi fatturati per i diversi Clienti Fornitori.
  • Tipo stampa
    • Dettaglio
      Viene realizzata la stampa con il dettaglio.
    • Riepilogo
      Viene realizzata la stampa senza il dettaglio.
  • Tipo ordinamento.
    Questa opzione è abilitata solo se non è stato selezionato il Fatturato per Contropartita.
    • Codice Cli/For
      Viene stampato il fatturato dei singoli Clienti/Fornitori ordinati per Codice Cli/For e, se è stato selezionato Tipo Stampa uguale a Dettaglio, per ogni Cliente/Fornitore viene riportato il dettaglio dei singoli documenti ordinati per Data Registrazione.
    • Anno
      Questa opzione è selezionabile solo se è stato selezionato Tipo Stampa uguale a Riepilogo.
      La stampa sarà ordinata per Codice Cli/For con il dettaglio del fatturato per i diversi anni (relativi solo alla Prima Nota in linea e non compattata).
    • Ragione Sociale
      Viene stampato il fatturato dei singoli Clienti/Fornitori ordinati per Ragione Sociale Cli/For e, se è stato selezionato Tipo Stampa uguale a Dettaglio, per ogni Cliente/Fornitore viene riportato il dettaglio dei singoli documenti ordinati per Data Registrazione
    • Imponibile
      Se è selezionato Tipo Stampa uguale a Dettaglio viene stampato il fatturato dei singoli Clienti Fornitori ordinati per Codice Cli/For e per ognuno di questi vengono stampati i dettagli dei singoli documenti ordinati per valore dell'Imponibile.
      Se è selezionato Tipo Stampa uguale a Riepilogo viene stampato il fatturato dei singoli Clienti/Fornitori ordinati per valore dell'Imponibile Fatturato.
  • Selezioni
    • Da data reg.
    • A data reg.
      Selezionare l'intervallo di date per il quale stampare il fatturato. Tali selezioni agiscono sulla Data Registrazione di Prima Nota.
    • Da codice
    • A codice
      La possibilità di selezionare un intervallo di Codici Cli/For è abilitata solo se non è stato selezionato Fatturato per Contropartita.
      Selezionare l'intervallo di codici Clienti/Fornitori per i quali stampare il fatturato. Se non viene indicato nulla vengono considerati tutti i Clienti/Fornitori.
    • Da gruppo
    • A gruppo
      La possibilità di selezionare un intervallo di Codici Gruppo Cli/For è abilitata solo se non è stato selezionato Fatturato per Contropartita.
      Selezionare l'intervallo di codici Gruppo Cliente/Fornitore per i quali stampare il fatturato. Se non viene indicato nulla vengono considerati tutti i gruppi.
    • Contropartita
      La possibilità di selezionare la Contropartita da stampare è abilitata solo se è stato selezionato Fatturato per Contropartita.
      Selezionare la Contropartita per la quale stampare il fatturato. Se non viene indicato nulla vengono considerate tutte.

1.14 Desc. articolo completa negli Export su excel delle Stampe Statistiche e Inventario.

Negli export su excel delle stampe delle statistiche e dell’inventario viene ora riportata la descrizione completa dell’articolo e cioè sia la descrizione primaria che la secondaria.

Per avere questa nuova funzionalità occorre aggiungere nel file di configurazione ESATTO.INI la seguente stringa:

[Stampa Export Excel]

Stampa Export Excel=SI

Concatena Descrizione Articolo=Si

1.15 Aggiunta ToolTips sui campi.

Su tutti i campi della procedura è stato aggiunto il ToolTip che visualizza il messaggio passivo del campo. Il ToolTip si attiva semplicemente posizionando il puntatore del mouse sul campo senza la necessità di andarci sopra con il focus.

1.16 Compensazione Credito IVA Annuale.

Premessa fiscale

Il D.L. n. 16/2012 (cosiddetto "Decreto Fisco"), in corso di conversione in legge, all’articolo 8 commi 18 e 19 ha modificato i limiti, al di sopra dei quali è necessario avere preliminarmente presentato la Dichiarazione Iva annuale (ovvero il modello Iva TR a rimborso trimestrale) prima di utilizzare in compensazione in delega F24 il credito Iva annuale (o infrannuale).

I limiti sono scesi da Euro 10.000,00 ad Euro 5.000,00.

Con il comunicato stampa del 13/03/2012, il cui contenuto è stato confermato dal Provvedimento direttoriale n. 2012/40186 del 16/03/2012  l’Agenzia delle Entrate ha fissato la decorrenza dei nuovi limiti: si applicano a decorrere dal 01 Aprile 2012, pertanto fino al 31/03/2012 i contribuenti potranno compensare il credito Iva, fino al limite di Euro 10.000,00, senza avere necessariamente già presentato la dichiarazione Iva annuale od il modello Iva a rimborso trimestrale.

Attualmente in e/satto esistono dei controlli in fase di stampa liquidazione Iva, sul limite consentito per l’utilizzo del credito Iva annuale o del credito Iva infrannuale art. 38 bis in compensazione in delega F24.

Pertanto e’ stato necessario apportare alcune modifiche alla procedura affinchè attuasse il corretto comportamento a seguito della variazione del limite di compensazione in corso d'anno.

Stampa Liquidazioni Iva

Gli interventi hanno interessato la visualizzazione dei messaggi di avvertimento relativi al superamento del limite di compensazione del credito Iva annuale ovvero del credito Iva infrannuale.

E' stato in particolare adeguato il testo dei messaggi alla nuova normativa di cui al D.L. n. 16/2012 (Decreto Fisco) con decorrenza:

  • dalla liquidazione Iva mensile di marzo 2012;
  • dalla liquidazione Iva trimestrale del 1° trimestre 2012;

come segue per la compensazione del credito Iva annuale:

"Attenzione ! a partire dal 1° Aprile 2012 ai sensi dell'art. 8 comma 18 D.L. 02 marzo 2012 n.16 l'utilizzo in compensazione in delega F24 del credito Iva annuale per un ammontare superiore ad Euro 5.000,00 richiede che sia stata preliminarmente presentata telematicamente la dichiarazione Iva annuale dalla quale emerge. E' inoltre richiesto che la dichiarazione Iva annuale sia munita di visto di conformità ovvero della sottoscrizione dell'organo di controllo contabile ai sensi dell'art. 2409-bis C.C. se l'ammontare del credito IVA annuale supera Euro 15.000,00. In entrambi i casi la compensazione è ammessa dal sedicesimo giorno del mese successivo a quello di presentazione della dichiarazione"

e con decorrenza dall’anno 2012 per la compensazione credito Iva infrannuale come segue:

"Attenzione ! a partire dal 1° Aprile 2012 ai sensi dell'art. 8 comma 18 D.L. 02 marzo 2012 n.16 l'utilizzo in compensazione in delega F24 del credito Iva infrannuale di cui all'art. 38 bis per un ammontare superiore ad Euro 5.000,00 richiede che sia stata preliminarmente presentata l'istanza di rimborso trimestrale. In questo caso la compensazione è ammessa dal sedicesimo giorno del mese successivo a quello di presentazione dell'istanza".

1.17 Stampe in formato PDF.

E’ possibile inviare le stampe di e/satto ad un nuovo dispositivo PDF che le salva in un file PDF (Portable Document Format) nella stessa cartella delle stampe in formato testo (es C:\ESATTO\D_STM). Per maggiori informazioni si rimanda al documento “Installazione_BlackIcePDF.rtf” visualizzato durante l’installazione di e/satto e disponibile nella cartella degli eseguibili di e/satto (es: C:\ESATTO\EXE).

©2021 Softland s.r.l. - P.IVA. e C.F. 02222200400